Acquisti e appalti di beni e servizi

    

Contratti di appalto di lavori, servizi e forniture (mln euro)

Enel gestisce il rapporto con i propri fornitori in maniera leale, trasparente e collaborativa, promuovendo partnership di lungo periodo. Una strategia globale volta a massimizzare la creazione di valore nelle sue diverse forme (sicurezza, saving, tempi, qualità, performance, ricavi, flessibilità, riduzione dei rischi) e a migliorare l’esperienza end-to-end degli stakeholder.

Enel svolge un’attività strutturata di analisi e monitoraggio del processo di approvvigionamento. In particolare effettua una valutazione del rischio sul 100% delle categorie merceologiche d’acquisto. I principali rischi identificati riguardano aspetti economici, ambientali, sociali e di onorabilità. Il 95% dei fornitori di primo livello, pari a circa 10mila fornitori(1), è stato considerato rilevante (“critical supplier”) in relazione alla sua strategicità legata al business aziendale, ai volumi di acquisto, ai potenziali impatti economici, sociali e ambientali. Il rapporto del Gruppo Enel con i propri fornitori si articola attraverso alcune fasi fondamentali che mirano a garantire la selezione dei migliori partner e l’esecuzione dei contratti secondo i più alti standard di sostenibilità.

(1) Si definiscono fornitori di primo livello, cosiddetti “Tier 1”, quelli con contratto attivo alla data del 31 dicembre 2019 superiore a 25mila euro.

All’interno di ogni fase del processo di approvvigionamento sono identificate specifiche commissioni, composte da referenti sia dell’area acquisti sia delle Linee di Business, con il compito di valutare e monitorare le performance dei fornitori. Sono state, inoltre, costituite a livello di singolo Paese specifiche unità, “Contract Controls Area”, che hanno il compito di effettuare controlli sulla gestione responsabile della catena di fornitura e di valutare e gestire i rischi in materia di responsabilità solidale.

Negli ultimi anni Enel ha organizzato diverse iniziative di formazione e informazione e numerosi incontri con gli appaltatori sui temi della sostenibilità finalizzati allo scambio di idee e approcci.